Roccaraso, meta ideale per scoprire la neve al Centro dell’Italia

13/01/2015 - Il comprensorio dell'Alto Sangro con le sue numerose strutture recettive di Roccaraso sono pronti a far cambiare idea a quanti pensano che vacanza sulla neve significhi solo Alpi e Nord Italia.

Anche quest’anno è arrivato il momento di organizzarsi per le vacanze natalizie, o di cominciare a programmare la settimana bianca. Certo, in tempo di crisi tutte queste operazioni sono più difficili, e soprattutto chi vive nella parte centro-meridionale dell’Italia non ha la possibilità di viaggiare verso le mete del Nord, sicuramente tra le più rinomate e ambite per gli amanti della montagna.

Cosa fare, allora, per non rinunciare a un viaggio sulla neve? Un’alternativa valida e più economica esiste, e non ha nulla da invidiare alle località delle Alpi: è il comprensorio dell'Alto Sangro, al Centro del nostro Paese, che comprende i centri di Roccaraso, Rivisondoli, Pescocostanzo e Barrea, e offre oltre 150 chilometri di piste da discesa e 60 da fondo, oltre che tutta una serie di strutture ricettive e ricreative, in grado di accontentare i gusti di tutta la famiglia.

Il cuore del comprensorio è Roccaraso, a 1236 metri di altitudine, immersa tra il Parco Nazionale dell'Abruzzo e quello della Maiella. La cittadina è una meta interessante sia d’estate che d’inverno e rappresenta una perfetta combinazione di sport e divertimento, risultando ben organizzata per l’accoglienza ai turisti: basta dare un’occhiata su portali come Expedia.it per trovare ottime occasioni per prenotare il proprio hotel a Roccaraso, scegliendo quello più adatto alle proprie esigenze e alle proprie tasche.

A caratterizzare l’offerta è un'area sciistica attrezzata con una cabinovia a sei posti, 8 seggiovie e 12 skilift, e serve ben 60 chilometri di piste dalla difficoltà variabile. Di recente, poi, è stato presentato il progetto di realizzazione di due nuove cabinovie da dieci posti, che potranno trasportare più di 1400 persone ogni ora e saranno accessibili anche ai diversamente abili.

Le attrezzature sciistiche sono davvero all’avanguardia (non a caso, la località abruzzese è stata spesso sede di competizioni internazionali), con impianti moderni ed efficienti e piste predisposte per l’innevamento artificiale e adatte anche agli sciatori più esigenti, grazie anche alla varietà dei pendii che permette a tutti di cimentarsi, a seconda del proprio livello di preparazione; per chi volesse anche delle alternative allo sci, invece, è possibile utilizzare una delle tante alternative, come le strutture per giocare a tennis o a bowling, la piscina coperta e soprattutto l’impianto per il pattinaggio, il “Palaghiaccio G. Bolino”, che negli scorsi mesi ha ospitato prima i Campionati italiani di pattinaggio artistico e poi gli Europei di categoria.

Per le famiglie con bambini, in particolare, il consorzio Alto Sangro Turismo ha anche pensato a delle speciali promozioni, valide per due periodi del calendario della stagione invernale (settimane comprese tra il 7 gennaio e il 8 febbraio 2015 e poi quelle tra il 9 marzo al 30 marzo 2015), nei quali i ragazzi da zero a dodici anni (per la precisione, i nati dal 30/11/2002 al 30/11/2011) avranno ingressi skipass gratuiti (uno per ogni adulto pagante) o altre facilitazioni, in convenzione con alberghi e strutture aderenti della zona come scuole sci e lo stesso Palaghiaccio.

Sempre ai più piccoli sono dedicate numerose scuole sci, campi scuola, snow park, i tapis roulant per risalire e soprattutto il Parco Divertimenti “Coppo dell’Orso”: qui sarà possibile trovare le tradizionali giostrine o i gonfiabili, ma soprattutto provare l’originale “snow tubing”, una speciale discesa sulla neve seduti su un grosso ciambellone, che consente di vivere in maniera divertente e originale il brivido della velocità. Per avere informazioni su prezzi e orari di apertura, basta consultare il loro sito qui.

I genitori di bambini piccolissimi, invece, troveranno interessante l’asilo neve “Scivolandia” in località Pizzalto, che offre un servizio di custodia garantita con maestri e da assistenti specializzate, mentre gli adulti possono dedicarsi a sciare in piena tranquillità.







Questo è un articolo pubblicato il 13-01-2015 alle 17:32 sul giornale del 14 gennaio 2015 - 964 letture

In questo articolo si parla di attualità, turismo, redazione, roccaraso, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è http://vivere.biz/adWP