Concorso Oss all'Asl 1, Nardella: "Si rischia di ritardare l'assunzione per via di un ricorrente. Portare avanti l'iter"

1' di lettura 01/08/2022 - Se è vero come è vero che l'ASL di Teramo, malgrado sia stato rinviato a febbraio il giudizio di merito riguardante due ricorsisti non soddisfatti della graduatoria pro concorsone riservato agli Operatori socio sanitari, abbia comunque dato seguito al provvedimento di assunzione, la stessa cosa si sta verificando nell' Asl 1 L'Aquila, Sulmona, Avezzano.

In questo caso per via di un ricorrente sulmonese si rischia di ritardare ulteriormente l'assunzione dei restanti vincitori di concorso.

Lungi dal contestare la libertà di fare valere le proprie intenzioni e salvaguardare il diritto alla trasparenza, baluardo insormontabile del diritto amministrativo, ma tenere ferma la macchina delle assunzioni sarebbe come scontrarsi con le aspettative, ovvero il diritto dei vincitori a far valere la loro posizione.

Si potrebbe ragionare per analogia e amministrare la questione così come fatto dalla ASL teramana portando comunque avanti l'iter arruolativo.

La materia dei ricorsi amministrativi è parte integrante della democrazia italiana ed è giusto salvaguardarla a spada tratta. Tuttavia a parere dello scrivente andrebbe contemperata con il diritto del restante 99.9% dei concorrenti ad essere assunti e subito.

Così il segretario provinciale UIL PA Mauro Nardella sulla notizia della sospensiva del TAR regionale.


da Mauro Nardella
Segretario territoriale Uil-Pa





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-08-2022 alle 08:12 sul giornale del 02 agosto 2022 - 103 letture

In questo articolo si parla di attualità, sulmona, comunicato stampa, Nardella, Cartellosindacale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/diLQ





logoEV